Bonus fotovoltaico

Il bonus fotovoltaico è una detrazione fiscale del 50% per impianti fotovoltaici e batterie di accumulo. È importante precisare che un vero e proprio bonus fotovoltaico non esiste: questo termine viene utilizzato per riferirsi alle agevolazioni del bonus ristrutturazione per l’installazione di moduli fotovoltaici e batterie di accumulo. Ma come funziona, a chi spetta, quali sono le scadenze e i documenti necessari? Facciamo chiarezza.

Vuoi ricevere un preventivo per il tuo impianto fotovoltaico con accumulo usufruendo della detrazione fiscale del 50% o lo sconto in fattura?

 

Bonus fotovoltaico 2022: cos’è e come funziona?

Con il termine Bonus Fotovoltaico si indicano tutte le agevolazioni fiscali che riguardano l’acquisto e l’installazione di pannelli fotovoltaici e batterie di accumulo. Gli incentivi fotovoltaici rientrano nel più ampio Bonus Ristrutturazione, che a sua volta, rientra nel Bonus Casa.

Il Bonus Ristrutturazione 2022 è in sostanza una detrazione fiscale (in 10 anni) del 50%, della spesa sostenuta per l’impianto, sull’IRPEF destinata a tutti coloro che effettuano lavori di riqualificazione edilizia, manutenzione ordinaria e straordinaria.

A chi spetta il bonus fotovoltaico?

In quanto parte del bonus ristrutturazione 2022, il bonus fotovoltaico può essere richiesto da:

  • Il proprietario o nudo proprietario dell’immobile
  • L’inquilino
  • L’usufruttuario o il titolare di un diritto reale di godimento
  • Il comodatario
  • I soci della cooperativa a proprietà divisa e indivisa
  • Gli imprenditori individuali, solo per gli immobili che non rientrano fra quelli strumentali o merce
  • I soggetti che producono redditi in forma associata, solo per gli immobili che non rientrano fra quelli strumentali o merce

Hanno inoltre diritto alla detrazione, purché siano intestatari di bonifici e fatture, e sostengano le spese:

  • Il familiare convivente del proprietario dell’immobile
  • Il coniuge separato ma assegnatario dell’immobile
  • Il convivente more uxorio

Come usufruire del bonus fotovoltaico?

Puoi usufruire del bonus in due modi:

  • Con la dichiarazione dei redditi (ad esempio con il Modello 730)
  • Con la cessione del credito
  • Con la cessione del credito e lo sconto immediato in fattura

Dichiarazione dei redditi

Nel caso in cui si scelga di usufruire del Bonus attraverso la dichiarazione dei redditi, sarà necessario conservare i seguenti documenti:

  • Visura catastale dell’immobile
  • Domanda di accatastamento
  • Ricevute di pagamenti IMU
  • Nel caso di condominio, delibera condominiale e altre attività correlate a favore dell’azienda esecutrice per l’esecuzione dei lavori con il relativo consenso per l’esecuzione degli stessi

Cessione del credito e sconto in fattura

È stata confermata, con la nuova Legge di Bilancio, la possibilità di usufruire del Bonus Fotovoltaico anche con la cessione del credito o la cessione del credito con lo sconto in fattura, oltre alla detrazione in dichiarazione dei redditi. Come funziona?

  • Nella cessione del credito d’imposta, il credito maturato dalle detrazioni viene ceduto ad altri (istituti di credito, altri intermediari, società e, in taluni casi, persone fisiche). Questi potranno utilizzarlo e, nel caso degli istituti di credito, cederlo a loro volta.
  • Nella cessione del credito d’imposta con lo sconto in fattura, il credito maturato dalle detrazioni viene ceduto in questo caso al fornitore, e lo sconto è immediato e applicato direttamente in fattura, senza dover passare attraverso la detrazione fiscale sull’IRPEF.

Con Patavium puoi costruire il tuo impianto fotovoltaico con accumulo e usufruire di uno sconto immediato, direttamente in fattura.

Quali sono gli obblighi e le condizioni per usufruire del bonus fotovoltaico

Per accedere a una di queste due opzioni, il Decreto Anti Frode ha aggiunto dei nuovi obblighi. Saranno infatti necessari il visto di conformità di un professionista che ha effettuato il primo controllo documentale sui requisiti per beneficiare del bonus, e l’attestazione di congruità delle spese rilasciata da un tecnico abilitato che dovrà garantire il rispetto del limite massimo dei costi ammissibili per tipologia di intervento.

Infine, ci sono alcune condizioni importanti da tenere a mente nel caso in cui si desideri installare dei pannelli fotovoltaici in ambito residenziale:

  • L’impianto non deve superare i 20 kWp di potenza;
  • Se si desidera installare anche un sistema di accumulo, questo dovrà essere ad uso domestico;
  • Entro 90 giorni dal termine dei lavori, è necessario inviare una comunicazione per detrazioni fiscali all’ENEA da questa pagina del sito.

Nel caso in cui il cliente ci conceda la delega, siamo noi di Patavium a occuparci delle pratiche burocratiche.

Quando scade il bonus fotovoltaico?

La scadenza del bonus è stata prorogata dalla Legge di Bilancio 2022 fino al 31 dicembre 2024 ed è stata inoltre confermato a 96.000 € il tetto massimo di spesa per i lavori di riqualificazione edilizia che rientrano nel bonus ristrutturazione.

Con Patavium, puoi ricevere subito il tuo preventivo per un impianto fotovoltaico con accumulo recuperandone il 50%.

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Fotovoltaico per le aziende: cosa prevede il Piano Transizione 4.0

Al fine di ammortizzare i costi sostenuti per l’acquisto e la realizzazione di un impianto fotovoltaico, è stato previsto per le aziende il Piano Transizione 4.0. Questa misura permette quindi anche alle imprese di sfruttare al massimo tutte le potenzialità dell’energia solare.

Con il Piano Transizione 4.0, lo Stato sostanzialmente amplia e potenzia gli incentivi sul fotovoltaico dedicati alle piccole e medie imprese che intendono investire nel settore delle energie rinnovabili. Si tratta di un supporto concreto rivolto all’acquisto di beni strumentali nuovi, al cui interno sono compresi anche gli impianti fotovoltaici e i sistemi di accumulo.

Le Nostre Guide

Vuoi saperne di più su come funzionano il fotovoltaico e il consumo di energia solare? Consulta le nostre guide per avere tutte le informazioni utili.

Impianto fotovoltaico con accumulo

Installare un impianto fotovoltaico significa avere spese più basse e molta più energia a disposizione. Ma quali sono i vantaggi di un impianto fotovoltaico con sistema di accumulo?

 

Installare un impianto fotovoltaico

Quali elementi sono da considerare prima di procedere con l’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto della propria abitazione?

Impianto fotovoltaico con accumulo

Installare un impianto fotovoltaico significa avere spese più basse e molta più energia a disposizione. Ma quali sono i vantaggi di un impianto fotovoltaico con sistema di accumulo?

 

Installare un impianto fotovoltaico

Quali elementi sono da considerare prima di procedere con l’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto della propria abitazione?