Supporto Clienti

Se sei già nostro cliente questo spazio è dedicato a te. Vogliamo assisterti e supportarti con tutte le informazioni utili per fare chiarezza sui meccanismi del mondo dell’energia e del gas naturale.

Contatta il nostro servizio clienti:

dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00

(festività escluse)

Area Riservata

Accedi alla tua area riservata e trova tutte le informazioni relative alla tua fornitura: il
dettaglio dei tuoi consumi, le fatture emesse e i documenti utili. Tutto a portata di click.

Entra

Informazioni utili

Vuoi ampliare i tuoi orizzonti in fatto di energia? Qui trovi tutto ciò di cui hai bisogno per approfondire a 360° il mercato luce e gas ed essere preparato a ogni evenienza. Come
effettuare una voltura, leggere le bollette o sporgere un reclamo, e molto altro ancora.

Attivazioni e volture
Bollette e pagamenti
Bonus e tutela del cliente
Mercato dell’energia
Reclami e ripensamenti
Documenti e moduli
Guida alle offerte
Mix energetico

FAQ

Abbiamo raccolto le domande frequenti dei nostri clienti, quelle che riceviamo più spesso in merito a fornitura di luce e/o gas e dintorni. Ma l’aspetto ancora più importante è che qui puoi trovare le risposte a queste domande, chiare e semplici. E se ti senti originale e vuoi sottoporci nuove richieste, ti basta cliccare sui pulsanti qui a destra.

Assistenza

Bolletta

Contratto

A chi mi rivolgo se c'è un guasto al contatore?
Se riscontri un guasto al contatore (ad esempio, schermo rotto, non visualizzazione dei dati, etc.) o temi una fuga di gas, devi contattare il Distributore Locale chiamando il pronto intervento guasti che trovi nella bolletta in basso a destra. Interventi come riparazioni guasti e ripristino dell’alimentazione sono di sua competenza. Il servizio è gratuito ed è sempre attivo.
Se vuoi cessare un'utenza, e quindi far chiudere il contatore, ti basterà inviare il modulo dedicato ''chiusura contatore energia'' e/o ''chiusura contatore gas'' all'indirizzo mail servizioclienti@pataviumenergia.it allegando un documento di identità in corso di validità.
Qui puoi scaricare il modulo di chiusura contatore:
Se riscontri dei malfunzionamenti del contatore puoi richiedere a noi la verifica del corretto funzionamento, che gireremo la richiesta del Distributore locale competente. Se le verifiche confermano le irregolarità segnalate, le spese di prova e delle riparazioni sono a carico del Distributore competente, in caso contrario ti saranno addebitate in fattura. In ogni caso, Patavium Energia ti fornirà comunicazione scritta contenente l’esito della verifica. Nel caso in cui il contatore risulti non perfettamente funzionante, il Distributore locale ricostruisce i consumi per il periodo compreso fra il momento in cui si è verificato il guasto o la rottura del gruppo di misura, se determinabile con certezza, e il momento in cui si provvede alla sua sostituzione.
I nuovi contatori elettronici sono in grado di contabilizzare l'energia per intervalli omogenei di ore, detti fasce orarie. Le fasce orarie, definite dall' ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) sono: F1: ore di punta, dalle ore 8:00 alle ore 19:00 dei giorni feriali; F2: ore di medio carico, dalle 7:00 alle 8:00 e dalle 19:00 alle 23:00 dal lunedì al venerdì, dalle 7:00 alle 23:00 del sabato; F3: ore di basso carico, dalle 23:00 alle 7:00 dal lunedì al venerdì, dalle 0.00 alle 24:00 nei giorni di domenica e festivi (1° gennaio; 6 gennaio; lunedì di Pasqua; 25 Aprile; 1° maggio; 2 giugno; 15 agosto; 1° novembre; 8 dicembre; 25 dicembre; 26 dicembre).
Ai sensi della Legge Finanziaria 2005 (Legge 311 del 30.12.2004 – art.1 comma 333), Patavium Energia, come le altre società di vendita, sono obbligate a richiedere il modulo per la comunicazione dei dati catastali che identificano l'immobile per il quale è stata attivata la fornitura di energia elettrica o gas. Il modulo deve essere riconsegnato compilato in ogni sua parte. Nel caso di mancata comunicazione sono previste delle sanzioni da parte dell'anagrafe tributaria.
Come e in quanto tempo si può ottenere la riattivazione della fornitura energia elettrica sospesa per morosità?
Per riattivare la fornitura sospesa per morosità, occorre inviare idonea documentazione che attesti l’avvenuto pagamento di tutte le fatture che hanno comportato la richiesta di sospensione nei modi indicati nella comunicazione di messa in mora, salva ogni valutazione del Fornitore in merito alla complessiva situazione debitoria in caso di reiterata e protratta morosità. A seguito della ricezione dell’attestazione di pagamento del cliente, Patavium Energia invierà richiesta di riattivazione della fornitura al distributore competente. Il Distributore, quindi, deve procedere a riattivare la fornitura che avverrà entro un giorno feriale (tutti i giorni tranne i festivi) dalla data di ricevimento della richiesta da parte del venditore (un giorno lavorativo se il contatore è telegestito). Se invece della disattivazione è stata effettuata una riduzione della potenza disponibile inferiore al 15%, la riattivazione deve avvenire entro un giorno lavorativo. Se la documentazione dell’avvenuto pagamento viene inviata successivamente alle ore 17.00 dal lunedì al venerdì, l’invio all’impresa di Distribuzione può avvenire il giorno feriale successivo.
Per riattivare la fornitura di gas sospesa per morosità, occorre inviare a Patavium Energia la documentazione dell’avvenuto pagamento, nei modi indicati nella comunicazione di messa in mora, salva ogni valutazione del Fornitore in merito alla complessiva situazione debitoria in caso di reiterata e protratta morosità. A seguito della ricezione dell’attestazione di pagamento del cliente, Patavium Energia invierà richiesta di riattivazione della fornitura al distributore competente. Il distributore deve riattivare la fornitura entro 2 giorni feriali dalla data di ricevimento della richiesta da parte del fornitore. Se la documentazione dell’avvenuto pagamento viene inviata successivamente alle ore 17.00 dal lunedì al venerdì, l’invio all’impresa di Distribuzione può avvenire il giorno feriale successivo.
Puoi leggere il consumo di gas verificandolo direttamente dal tuo contatore. Se è un apparecchio di nuova generazione, con la pressione dei tasti presenti sul frontale del contatore è possibile accedere alla lettura sul display dei propri dati di consumo. Se il contatore è di vecchia generazione, ti basterà rilevare i numeri neri a sinistra della virgola.
Nel caso di fattura scaduta per la quale sia pervenuto il sollecito di pagamento, bisogna attenersi a quanto indicato nella comunicazione di sollecito. È possibile comunque contattare il nostro Servizio Clienti al seguente numero 800.237.237 o inviare direttamente copia dell’attestazione di pagamento delle fatture al seguente numero di fax 049.8751021, oppure a mezzo e-mail servizioclienti@pataviumenergia.it.
In caso di mancato pagamento di una bolletta, Patavium Energia invia un sollecito di pagamento, avente valore di costituzione in mora, a mezzo raccomandata o PEC, secondo le previsioni del TIMG (testo integrato morosità gas) e TIMOE (testo integrato morosità energia). Trascorso il termine utile al pagamento indicato nel sollecito, il servizio di fornitura viene sospeso sulla base della richiesta inoltrata al distributore competente. Sia i costi di costituzione in mora che quelli di Distribuzione, relativi alle attività di sospensione e riattivazione delle utenze, sono a carico del cliente.
La data di scadenza della bolletta si trova nella prima pagina, nel caso in cui si proceda al saldo della stessa oltre il termine indicato, Patavium Energia ti potrà richiedere gli interessi di mora previsti dal contratto e le spese postali per l’eventuale invio di un sollecito tramite raccomandata o PEC.
Sì, puoi decidere di ricevere la bolletta in formato digitale direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica. Puoi richiedere l’attivazione e la disattivazione del servizio quando vuoi, ti basterà inviare una comunicazione a servizioclienti@pataviumenergia.it indicando i tuoi dati anagrafici, il codice cliente e le utenze associate, comunicandoci l’indirizzo mail dove ti verranno inviate le bollette. In qualsiasi momento potrai decidere di ripristinare l’invio cartaceo delle fatture, senza spese.
Accedendo all’ Area Clienti puoi scaricare e archiviare direttamente le bollette. Puoi anche richiedere una copia di una bolletta scrivendo a servizioclienti@pataviumenergia.it.
Nel caso non siano pervenute le letture del Distributore Locale o tu non abbia effettuato l’autolettura, la fattura verrà emessa sulla base di una stima di consumo, calcolata in base al tuo consumo annuo. Non appena Patavium Energia sarà in possesso dei dati relativi alle letture effettive del distributore locale o attraverso l'autolettura, provvederà alla fatturazione di conguaglio con i consumi reali.
La frequenza di emissione delle bollette è mensile, come indicato in fase di stipula del contratto.
Tutte le voci della bolletta prevedono l’applicazione di una quota fissa da pagare anche in assenza di consumi. Questo costo è relativo ad attività commerciali, di gestione, manutenzione del contatore e di tutti i servizi necessari per il corretto funzionamento della rete, grazie ai quali l’energia elettrica e il gas arrivano nelle case di tutti i nostri clienti.
Ricevere la bolletta via mail ha i suoi vantaggi:
  • È rapida: elimina i tempi di spedizione perché riceverai la bolletta direttamente via e-mail o potrai consultarla all’interno dell'area clienti il giorno stesso dell’emissione.
  • È gratuita: il servizio ha zero costi.
  • È sicura: il rischio che la tua bolletta venga persa durante la spedizione non ci sarà.
  • È comoda: potrai archiviare le tue bollette direttamente sul pc ed averle sempre a disposizione.
  • È green: contribuirai anche tu a ridurre il consumo di carta.
Come devo fare per aumentare o diminuire la potenza del contatore energia?
Per richiedere l’aumento o la diminuzione di potenza del tuo contatore è sufficiente compilare il relativo modulo "richiesta aumento-diminuzione potenza" ed inviarlo a Patavium Energia, unitamente al proprio documento di identità, via mail all’indirizzo servizioclienti@pataviumenergia.it.
Puoi leggere il consumo premendo in sequenza il pulsante di lettura del contatore elettronico, visualizzando sul display una serie di informazioni. Per visualizzare i consumi relativi alle diverse fasce è quindi sufficiente premere il pulsante fino a che non appare la scritta “Lettura Contatore”. Le tre successive pressioni del pulsante faranno apparire i consumi di tre fasce (A1, A2 e A3) o (F1, F2 e F3), espressi in chilowattora (kWh). Nel caso visualizzi solo il consumo della fascia A3 (F3), significa che il contatore non è stato ancora riprogrammato per la modalità multioraria.
Gli importi prescrittibili potranno essere eccepiti, qualora ancora non pagati, inoltrando preferibilmente il modulo prescrizione pagamenti, debitamente compilato, allegando la fattura.
È un importo richiesto a titolo di indennizzo dal precedente venditore al quale risulta il mancato pagamento di una o più bollette, eventuali informazioni sono quindi da richiedere alla precedente società di vendita. Il mancato pagamento di tale importo comporta l’applicazione delle normali procedure di morosità.
La matricola è un numero che identifica univocamente il contatore, è indicata direttamente sul contatore. La matricola la puoi trovare anche sulla tua bolletta nella sezione dei dati di fornitura.
È il giorno effettivo in cui è stata attivata la fornitura con Patavium Energia.
  • È comodo: non dovrai più preoccuparti delle scadenze ed eviterai code agli sportelli. Ti verrà addebitato il giorno esatto della scadenza della bolletta.
  • È conveniente: il servizio di addebito diretto in conto corrente è gratuito.
  • È sicuro: continuerai a ricevere le tue bollette in anticipo rispetto all'addebito.
Inoltre, se scegli di addebitare le tue bollette sul conto corrente, ti verrà restituito il deposito cauzionale se versato precedentemente.
Certo, puoi cambiare l'indirizzo di invio della bolletta in qualunque momento inviando una mail a serviziclienti@pataviumenergia.it indicando i tuoi dati anagrafici, il codice cliente e il nuovo indirizzo dove inviare le fatture e comunicazioni. Si richiede inoltre di allegare un documento di identità.
Se vuoi cambiare offerta ti basta chiamare il numero verde 800.237.237, dove un nostro consulente ti darà tutte le informazioni necessarie per procedere con la variazione.
Il tuo contratto con Patavium Energia è a tempo indeterminato. I prezzi saranno validi per 12 mesi, fisso o variabile in base all'offerta scelta, con rinnovo a prezzo variabile come riportato nell'offerta economica.
Per passare con Patavium Energia sono previsti generalmente non più di 60 giorni di calendario a partire dalla sottoscrizione del contratto. In ogni caso, se cambi fornitore, la partenza della fornitura non può essere nel corso del mese, ma coincide sempre con il primo giorno del mese. Ti verrà comunicata la data di inizio fornitura in una Lettera di Benvenuto che riceverai a conferma del contratto.
No, ci occuperemo noi di Patavium Energia a inoltrare per tuo conto tutte le comunicazioni necessarie per il cambio fornitore.